Cure Termali Inpdap in Convenzione

Se foste dei dipendenti dell’amministrazione pubblica e vi steste chiedendo se abbiate diritto o meno a un ciclo di cure termali Inpdap usufruendo di qualsivoglia agevolazione, la risposta è sì; ma la normativa a riguardo non è così semplice come si potrebbe pensare, quindi noi adesso, in queste righe, cercheremo di fare ordine e di fornirvi tutte le informazioni che state cercando.

Centri per le cure termali inpdap

Innanzitutto è giusto ricordare che le cure termali convenzionate inpdap vengono concesse:

Ad ogni cittadino regolarmente registrato al Servizio Sanitario Nazionale ha diritto a 12 giorni all’anno (periodo 1 gennaio-31ottobre) di crenoterapie, grazie alla convenzione ASL (Azienda Sanitaria Locale); nel caso dei dipendenti pubblici (ma anche privati) si può accedere a un numero più limitato di terapie termali rispetto a quelle erogate dal SSN usufruendo della convenzione con l’Istituto nazionale della Previdenza Sociale (INPS, nel quale dal 2012 è confluito l’ex INPDAP, l’Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica), ai quali essi devono essere iscritti per legge, ma entriamo nel dettaglio. L’INPS mette a disposizione dei propri assicurati cicli di 12 cure balneo-termali (fondamentali e accessorie) solo se diagnosticati disturbi di tipo reumo-artropatico, e 12 (principali e secondarie) nel caso di quelle patologie bronco-catarrali: fanno parte delle prime la fangoterapia (anche integrata con bagni termali o di annettamento), l’antroterapia praticata in grotte e “stufe”, la balneoterapia (queste le terapie basilari), gli idromassaggi, alcuni trattamenti inalatori (docce nasali, inalazioni e aerosolterapia), la Marconiterapia, la ultrasuonoterapia le irrigazioni vaginali e la radarterapia (trattamenti accessori); per quanto riguarda le malattie bronco-catarrali, le cure essenziali comprendono inalazioni, aerosolterapia e nebulizzazioni o polverizzazioni (sempre nel numero di 12 sedute), mentre le 12 terapie complementari includono docce nasali, ventilazioni polmonari, trattamento agli ultrasuoni, irrigazioni vaginali, radarterapia e Marconiterapia.

Cure termali per dipendenti

Le cure termali appena citate sono completamente a carico del SSN:

Mentre il paziente dovrà provvedere al pagamento del ticket (per tutte le informazioni su costi ed esenzioni vi invitiamo a contattare l’ASL del proprio comune di residenza), delle spese di viaggio e di quelle relative al soggiorno (della durata massima di 15 giorni e da effettuare, lo ricordiamo, solo e soltanto in periodo feriale). Le cure svolte sono a carico dell'INPDAP, infatti a partire da gennaio 2016 è entrata in vigore la nuova Legge di Stabilità, che ha prorogato l'erogazione delle prestazioni economiche accessorie per gli assistiti inps "EX INPDAP" fino al 2019 (ART. 1 commi 301/302 della legge di stabilità 2016 - LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208).  L’INPS concede questi cicli di trattamenti per ritardare, evitare o eliminare uno stato di invalidità e solo a quei soggetti iscritti che posseggano determinati requisiti sanitari (di cui abbiamo scritto sopra), contributivi e assicurativi. La convenzione è a disposizione di quei lavoratori autonomi e dipendenti iscritti all'Istituto che depositano il contributo IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti), dei dipendenti INPS, dei lavoratori in mobilità, dei possessori di assegno non definitivo di infermità, dei lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata e dei lavoratori socialmente utili, che dovranno inoltrare la richiesta per le cure balneo-termali in via telematica, allegando il certificato medico rilasciato dal dottore di famiglia ed entro e non oltre il 31 di ottobre. L'INPS può erogare fino 5 cicli terapeutici nell’arco di 5 anni ma, di fronte a casi eccezionali, è possibile che ne conceda degli aggiuntivi, come nel caso di quelle malattie bronco-catarrali o reumo-articolari che potrebbero ancora migliorare e che risultino determinanti al raggiungimento di una condizione invalidante o quando, considerati l’attività lavorativa e l’età (contributiva e anagrafica) dell’assicurato, essi consentano un riscontro concreto a scopo preventivo.

Digital Service s.a.s. - P.iva 01994660569 - Privacy Copyright - © 2009 - 2016 Cure Termali.
Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.